news / Comunicato stampa

19/12/2014

Comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA DEL 19 DICEMBRE 2014

TRASPORTI: PRONTI I NUOVI TICKET INTEGRATI “TIC” IN VIGORE DAL 1° GENNAIO 2015. GIA’ STAMPATI 10 MILIONI DI ESEMPLARI

Oggi, presso la sede dell’assessorato ai Trasporti e Viabilità della Regione Campania, al centro direzionale di Napoli, l’assessore Sergio Vetrella ha ricevuto dal presidente del consorzio Unicocampania, Gaetano Ratto, i primi esemplari appena stampati del Ticket Integrato Campania (TIC), la nuova struttura tariffaria per il trasporto pubblico locale, elaborata dall'ACaM (Agenzia Campana per la Mobilità sostenibile), che entrerà in vigore a partire dal primo gennaio 2015.

I titoli saranno disponibili dal 1° gennaio presso gli oltre 4.000 punti vendita distribuiti in tutta la regione. Sono stati stampati 10 milioni di biglietti tra aziendali ed integrati.

Importante: i vecchi biglietti già acquistati saranno ancora validi per un mese, e cioè fino al 31 gennaio 2015. Dopo potranno essere cambiati con i nuovi presso gli infopoint del consorzio entro e non oltre il 31 marzo 2015.

Una campagna di comunicazione integrata, in corso di realizzazione da parte dell’ACaM per conto dell’assessorato - con l’utilizzo di diversi strumenti mediatici, compreso un apposto sito internet dedicato - consentirà a tutti gli utilizzatori dei mezzi di trasporto pubblico locale di ricevere dettagliate informazioni sulle nuove tariffe.

“Mancano ormai pochi giorni all’avvio di questa importante innovazione - spiega l'assessore Vetrella – ringrazio dunque il consorzio e le aziende per i grandi sforzi prodotti in questi mesi, che ci consentono di far partire sul nostro territorio uno dei sistemi di bigliettazione più moderni ed efficienti del Paese. Questo è solo il primo passo di un progetto che, con i mesi, si implementerà sempre più e che – grazie alle tecnologie che stiamo adottando – arriverà ad eliminare definitivamente i biglietti cartacei, sostituiti in tutte le versioni da ticket ‘intelligenti’, ossia smart card elettroniche, ricaricabili facilmente come le carte telefoniche, a seconda degli spostamenti che si devono fare, e utilizzabili anche per altri servizi, come il pagamento dei parcheggi, l’ingresso ai musei, e così via. Senza contare i benefici per le aziende in termini di riduzione dell’evasione e certezza degli introiti, e di miglioramento della sicurezza e delle informazioni agli utenti. Il tutto allo scopo di aumentare sempre più la qualità dei servizi di trasporto, che devono tornare a essere degni di una regione all’avanguardia, come stiamo facendo progressivamente anche con altre azioni, come le gare in corso per la gestione dei servizi e l’acquisto e l’ammodernamento dei mezzi. Il nuovo sistema avrà una prima fase di sperimentazione, al termine della quale, sulla base delle rilevazioni effettuate e dei risultati conseguiti, si valuterà l'impatto del provvedimento”.

“Il Consorzio ha messo a disposizione la sua ventennale esperienza – dice il presidente del consorzio Unicocampania, Gaetano Ratto - affinché dal 1° gennaio l’utenza potesse avvalersi del nuovo biglietto integrato. Un grande lavoro è stato fatto, in collaborazione con le aziende, per superare tutte le difficoltà tecniche legate a  questo cambiamento radicale del sistema di tariffazione in Campania. Anche la delicata fase della distribuzione, per rendere disponibili i 245 biglietti aziendali e gli 85 biglietti integrati, si concluderà in tempo utile a non creare disservizi all’utenza. Siamo fiduciosi di poter contare sulla comprensione dei viaggiatori nell’eventualità si dovesse verificare qualche piccolo inconveniente “tecnico”, vista la complessità delle variazioni apportate in sole 4 settimane di lavoro”.



vai all'archivio news