news / Arriva la Jamme Card

24/06/2011

Arriva la Jamme Card

Importante novità sul fronte tecnologico in casa UNICOCAMPANIA: dal 1° luglio, l’abbonamento mensile UNICONAPOLI passa dal supporto cartaceo con banda magnetica a quello elettronico.
Si tratta di un traguardo a lungo atteso, che rivoluzionerà positivamente il mondo dei trasporti, garantendo una serie di vantaggi a tutti i soggetti coinvolti.
Innanzitutto agli utenti, che potranno utilizzare la propria Jamme Card – una card contacless personalizzata con foto e dati anagrafici del titolare – come una sorta di passapartout per tutti i mezzi di trasporto pubblico di Napoli: basterà recarsi presso uno degli infopoint UNICO o delle biglietterie abilitate per richiedere questa tessera sottile, tascabile e graficamente accattivante, sulla quale verrà “caricato” l’abbonamento mensile UNICONAPOLI per il mese richiesto.
Allo stesso modo, alla scadenza della validità mensile, la stessa card potrà essere nuovamente ricaricata presso uno dei tanti punti vendita abilitati.
E i vantaggi per l’utenza non si fermano qui: la card non si smagnetizza, si convalida semplicemente e velocemente avvicinandola alle obliteratrici ed è possibile richiederne un duplicato in caso di furto o smarrimento. Una agevolazione, quest’ultima,  non da poco se si pensa che, fino ad oggi, chi smarriva l’abbonamento mensile ci rimetteva il costo del titolo di viaggio.
In più, la Jamme Card consentirà un risparmio notevole in termini di carta utilizzata, a tutto vantaggio dell’ambiente: basti pensare che, in un anno, il Consorzio stampava oltre 600.000 abbonamenti mensili, che gli stessi andavano consegnati ai diversi punti vendita del territorio e che, invece, con la Jamme card tutta questa “dispersione” di mezzi e risorse non sarà più necessaria.
Anche alle Aziende di trasporto pubblico, la Jamme card garantirà una serie di vantaggi, primo tra tutti quello di ottimizzare la ripartizione degli introiti tra le Aziende stesse.
Non solo: essendo l’abbonamento su Jamme card su supporto elettronico ciò consentirà di migliorare l’efficienza dei sistemi di controllo accessi. Non essendo possibile che il titolo si smagnetizzi, i varchi di metropolitane, funicolari e treni potranno restare chiusi e ciò consentirà una più efficace lotta all’evasione, nel rispetto di tutti quei cittadini onesti che acquistano il titolo di viaggio.
“Siamo la prima realtà italiana ad applicare un sistema di bigliettazione elettronica su così vasta scala, vale a dire esteso all’intero territorio regionale e che coinvolge 14 Aziende di trasporto pubblico, su ferro, su gomma e su fune – sottolinea l’ing. Antonietta Sannino, Direttore del Consorzio UNICOCAMPANIA – Abbiamo iniziato questo percorso nel 2001, adottando il sistema di bigliettazione elettronica per gli abbonamenti annuali e, oggi, siamo pronti a fare un ulteriore passo in avanti, utilizzando la stessa tecnologia anche per gli abbonamenti mensili. Le risorse economiche che recupereremo grazie alla Jamme Card saranno utilizzate per incrementare la rete di distribuzione automatica. Crediamo fermamente che sia indispensabile investire ancora nell’innovazione tecnologica, per completare il sistema ed ottenere tutti i vantaggi di efficienza e qualità che la tecnologia può offrire. Soltanto in questo modo e lavorando in sinergia con la Regione che condivide, con noi, questo progetto, sarà possibile sviluppare l’intero comparto del trasporto pubblico, volano imprescindibile per la crescita del territorio.”

“Si tratta del primo passo per il miglioramento dell'intero sistema integrato di bigliettazione – spiega l'assessore regionale ai Trasporti e alle Attività produttive, Sergio Vetrella – in futuro infatti, avremo soltanto ticket elettronici tipo card prepagate o da caricare, che consentiranno ai cittadini di pagare i propri spostamenti in base ai km effettivamente percorsi, compresi i trasporti marittimi, finora ingiustamente esclusi dal circuito. Inoltre, attraverso l'obliterazione elettronica, si saprà con certezza quale mezzo è stato prescelto e si distribuiranno così le risorse alle aziende in maniera trasparente e automatica; saranno così i cittadini direttamente a premiare le società il cui servizio riterranno migliore, e questo incentiverà le aziende stesse a migliorare i propri standard per attrarre più utenti e a intensificare i controlli antievasione, dato che sarà loro interesse avere sui propri mezzi il maggior numero di obliterazioni e dunque di introiti. Naturalmente questa iniziativa è solo una parte del complesso lavoro di rilancio e sviluppo dei trasporti della Campania che abbiamo avviato in questi mesi e che comprende il risanamento e la razionalizzazione delle aziende, l'eliminazione degli sprechi e delle inefficienze del passato e il miglioramento qualitativo dei servizi con nuovi treni e autobus, maggior sicurezza e informazione agli utenti e standard di puntualità, comfort e pulizia dei mezzi sempre più elevati”.



vai all'archivio news